La minimizzazione dei dati

La nuova sfida per le architetture dati

Descrizione

Le aziende memorizzano sempre più dati in volumi sempre più grandi. Molti di questi dati non sono nuovi o originali ma sono dati copiati. Le aziende eccellono nella duplicazione dei dati. Ad esempio, le informazioni su un cliente sono archiviate in un sistema CRM, un’area di staging, un Data Warehouse, diversi Data Mart e un Data Lake. Anche all’interno di un database, i dati vengono archiviati più volte per supportare utenti diversi. Inoltre, le copie dei dati vengono archiviate negli ambienti di sviluppo e di test. E non bisogna dimenticare gli utenti che copiano i dati dai database centrali in file privati ​​e fogli di calcolo. C’è anche ridondanza dei dati tra le organizzazioni durante lo scambio di dati. Di solito, l’organizzazione ricevente archivia i dati nei propri sistemi, ottenendo ancora più copie.

La duplicazione sfrenata dei dati presenta molti svantaggi e sfide:

Latenza dei dati più elevata, Opportunità perse, Sincronizzazione dei dati complessa, Sicurezza dei dati più complessa, Privacy dei dati più complessa, Costi di sviluppo più elevati, Costi di manutenzione più elevati, Costi tecnologici più elevati, Amministrazione del database più complessa, Amministrazione dei metadati più complessa, Qualità dei dati ridotta.

La minimizzazione dei dati è quindi uno dei presupposti più importanti per le architetture di dati esistenti e future.

Durante questa masterclass, Rick van der Lans spiega come lavorare verso un’Architettura data-on-demand e con quali soluzioni e tecnologie questa diventa realtà. Spiegherà, tra le altre cose, cos’è la minimizzazione dei dati, quale influenza ha sulle architetture dei dati e in che modo la virtualizzazione dei dati consente di ridurre i dati ridondanti.

Cosa Imparerete

  • Come il principio di design, chiamato minimizzazione dei dati, è correlato ad architetture di dati più semplici
  • Cosa significano i due pilastri della minimizzazione dei dati: data-on-demand e accesso ai dati originali
  • Quali sono i veri svantaggi della creazione di troppe copie dei dati, tra cui maggiore latenza dei dati, sincronizzazione dei dati complessa, sicurezza e privacy dei dati più complesse e costi di sviluppo e manutenzione più elevati
  • In che modo la nuova tecnologia database, l’integrazione e la tecnologia Cloud possono aiutare a progettare architetture di dati più semplici che contengono meno dati copiati
  • Qual è l’effetto della minimizzazione dei dati sulle Architetture di Data Warehouse e Data Lake
  • In che modo il trasferimento di file gestito può essere sostituito da dati su richiesta e come è possibile ridurre il numero di flussi di dati tra le organizzazioni
  • Come dovrebbero essere progettate le architetture dei dati dal punto di vista delle specifiche di elaborazione dei dati e non degli archivi di dati

Principali argomenti trattati

  • New technologies can simplify data Architectures
  • Applying data minimization to current data Architectures
  • Data track diagrams for designing data Architectures
  • From data-by-delivery to data-on-demand
speakRickVanDerLans

Rick Van der Lans

Cost

€650,00 + IVA

Date

06 Apr 2022

Location

Evento online

Evento prenotazione

Quota con traduzione simultanea - 650€ Senza IVA (solo per aziende esenti)
Available Posti: 100
The Quota con traduzione simultanea - 650€ Senza IVA (solo per aziende esenti) ticket is sold out. You can try another ticket or another date.
Quota con traduzione simultanea - 793€ IVA inclusa
Available Posti: 100
The Quota con traduzione simultanea - 793€ IVA inclusa ticket is sold out. You can try another ticket or another date.
Share on:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su pocket
Pocket
Condividi su reddit
Reddit